Sei in » Politica
14/04/2016 | 11:14

E' scontro acceso tra i cittadini e l'amministrazione comunale sulla viabilità urbana. Il Meetup Arnesano 5 stelle 'Non rispettato il programma elettorale sulla partecipazione, ci auguriamo che l'amministrazione cambi rotta'. Contestato il consigliere uscente Manca.


Il palazzo Marchesale di Arnesano


Arnesano. Caos e urla nell’incontro del 12 Aprile scorso che si è tenuto, dalle 18:30, presso il Palazzo Marchesale di Arnesano. Un incontro pubblico per discutere delle eventuali modifiche alla nuova viabilità urbana attuata in paese.

A quanto riportano i Pentastellati del Meetup Arnesano, l’incontro da occasione di confronto, si è tramutato in occasione di scontro tra amministrazione e cittadini che hanno contestato le scelte sulla viabilità e, soprattutto, la difficoltà a manifestare il disappunto nei confronti dei rappresentanti di palazzo di città, tra cui il consigliere uscente Pier Paolo Manca, e l’assessore all’urbanistica Federica Nuzzaci.
 
Il consigliere uscente, che era delegato alla polizia municipale ed ai rapporti con le associazioni locali, in occasione dell’incontro di martedì scorso, ha reso pubblico il suo abbandono della maggioranza e – come raccontano  i componenti del meetup Arnesano 5 Stelle – quando provava ad esprimere un pensiero o a dare spiegazioni inerenti all'esperienza amministrativa, veniva più volte interrotto, impossibilitato in sostanza ad esprimere e diffondere liberamente la propria opinione su quanto accaduto.
 
Tutto questo è dovuto – dichiarano i pentastellati- alla mancata attuazione del programma elettorale della lista "Rinnoviamo Arnesano", per ciò che concerne la partecipazione attiva  con la cittadinanza. Esso prevedeva  la realizzazione di incontri periodici con i cittadini, mediante l' istituzione di gruppi di lavoro per promuovere stili di vita sostenibili, condividendo  in modo consapevole l’azione e l’operato dell' Amministrazione Comunale. Inoltre, era prevista l’istituzione di un dialogo continuativo su Internet, con l'ausilio dei social network, affinché vi fosse una costante intermediazione, con la finalità di portare a conoscenza, in modo trasparente,  l' attività amministrativa posta in essere dall'Amministrazione, consentendo in tal senso un costante e proficuo scambio di opinioni con i cittadini”.
 
A quanto pare tutto questo non è avvenuto. “Ci auspichiamo – concludono i 5 stelle - che l’amministrazione abbia un altro approccio e si ponga diversamente nei confronti di coloro che intendono apportare migliorie al proprio territorio. Anche perché, una buona maggioranza ha dato fiducia al progetto lanciato nelle scorse elezioni comunali, pertanto, sarebbe necessario coinvolgere maggiormente i cittadini nei processi decisionali del paese”.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |